mag 15, 2014 | Post by: admin-81 Commenti disabilitati

I trulli di alberobello

A 20 km da Turi: Alberobello
Capitale dei trulli, dal greco tardo τρούλος trúlos, greco antico τροῦλλος trûllos, “cupola”, antiche costruzioni in pietra a secco, coniche, di origini protostoriche tipiche ed esclusive della Puglia centro-meridionale. Nonostante nelle zone di sviluppo dei trulli si rinvengano reperti archeologici di epoca preistorica, o fondazioni di capanne in pietra risalenti all’età del bronzo, non esistono trulli particolarmente antichi: questo sarebbe giustificato dal fatto secondo cui piuttosto che provvedere alla riparazione dello stesso in caso di dissesto, si preferiva abbatterlo e ricostruirlo per motivi economici, riutilizzandone il materiale.
I trulli più antichi di cui ci resti traccia oggigiorno sono stati costruiti nel XVI secolo a ridosso dell’altopiano pugliese della Murgia.I Trulli di Alberobello sono stati dichiarati Patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO, costituiscono uno scenario unico al mondo per cui per quanto fortemente turistica, è assolutamente necessario per chi viene in Puglia, visitare questo luogo che nell’insieme conserva inalterate le linee, i volumi, il disegno architettonico di antichissime abitazioni, il cui fascino viene enfatizzato dai segni misteriosi posti sui coni
a guardia del buona sorte di chi vi abita.
Foto:  EmmaJG(Flickr)

Commenti sono chiusi.